Chi sono

Sono semplicemente uno che lotta, giorno dopo giorno, per far si che la propria onestà intellettuale non ceda il passo al giudizio personale.

Gianfranco Ardenti

Gianfranco Ardenti

È sempre difficile parlare di sé! …solo alcune cose, quelle che ritengo più utili per inquadrare il mio profilo professionale e soprattutto culturale. Il resto lo scoprirete nel tempo.

Sono laureato in Scienze Politiche indirizzo Sociologico e dopo la laurea o fatto 2 anni di specializzazione, preparandomi al mondo del lavoro in ambito aziendale.

Finita la specializzazione trovo impiego in azienda dove rimango circa 7 anni. Questa esperienza però mi ha fatto capire che quello non era il mio mondo. …in realtà mi ha fatto capire molto di più e cioè che soffro di una rara sindrome, difficile da trovare ed impossibile da curare: la sindrome da cappio al collo.

Così nel 1999, all’età di 36 anni, divento libero professionista, specializzandomi in un’attività piuttosto di nicchia, almeno allora, che è quella del Marketing Internazionale. In questa materia sono docente e consulente, …e di questa materia ho elaborato un approccio tutto mio! Questo è il sito della mia attività.

Il mio lavoro, ma soprattutto la passione per il sapere, mi hanno portato nel tempo a studiare ed approfondire diversi aree tematiche, trasversali alla mia specializzazione, quali l’Economia, la Geopolitica, la Storia, la Psicologia, la Filosofia. …diciamo che non ho mai smesso di studiare!

Adesso però, la cosa di cui vado più orgoglioso e che mi da la massima soddisfazione è quella di fare ricerca in modo autonomo ed indipendente, solo per il piacere di scoprire cose nuove e per poterle condividere con le persone che non hanno avuto la mia fortuna. Gli ambiti in cui faccio ricerca sono quello Politico, Sociale, Economico e Storico, …ma della storia non scritta sui libri, ovviamente!

Da poco ho iniziato a scrivere un libro, si titola “Mercato Illustre Sconosciuto”. Il mio intento è quello di coniugare l’Economia, il Marketing e la teoria Socio-sistemica per elaborare un nuovo approccio alla teoria del mercato. …ma di questo vi farò sapere!

Uno dei miei motti è: lo strumento che dobbiamo utilizzare per combattere le ingiustizie è quello di permettere alle persone di capire!

Il resto, …lo scoprirete leggendo le pagine di questo sito!

…a proposito, dimenticavo: amo i giovani, …in quanto sono gli unici che mi danno la speranza che possa esistere un futuro migliore!

Contattami

13 + 9 =